“Quanti figli hai?” – Abbiamo recensito il libro di Livia Carandente

Livia

“Quanti figli hai?”

“…sai, sono una brava persona.”

“Quanti figli hai?

…sai, amo tanto mio marito.”

“Quanti figli ha?

…sai, ho capito che il Signore non si ama solo se ti da qualcosa.”

“Quanti figli hai?

…ora basta!”

“Quanti figli hai?

…nessuno.”

A volte l’attesa di un figlio dura più di nome mesi…e le doglie le senti anche se non ti trovi in sala parto ma ti trovi circondata da un numero considerevole di persone che sembrano non avere altri interessi se non farti sentire una schifezza solo perché non hai figli.

Livia Carandente, autrice del libro “Quanti figli hai”, ripercorre alcune vicende esilaranti e altre dolorose tra zie, amici, ginecologi, sorelle, bimbi altrui che nascono, vicini inopportuni, isteroscopie e tribunali, pubblicità in TV, pizzerie, viaggi all’estero e desideri che pare non si realizzino.

Ad alcune persone non importa che tu forse non possa averli ma importa solo darti consigli non richiesti e suggerirti cure poco probabili.

Dalle posizioni in cui fare l’amore al santo più gettonato, dal training autogeno all’amuleto più fantasioso.

Alcuni lo fanno con amore, altri solo per il gusto di giudicarti.

In queste pagine sarete partecipi di un viaggio lungo più delle canoniche 40 settimane di gestazione, tra lacrime e speranze che conducono l’autrice a comprendere un aspetto importante della vita; ovvero che i figli non sono:

  1. un diritto,

  2. qualcosa che “è capitato”,

  3. non si possono respingere,

  4. non sono garanzia di una vita matrimoniale serena e duratura, ecc.

Il vero dono per gli sposi è il matrimonio stesso e da qui possono o possono anche non nascere quei doni chiamati figli.

Il dono da scoprire e tutelare è anzitutto il matrimonio che non può dirsi fecondo solo se genera un’altra vita, ma è fecondo e creativo se immette amore generativo nel mondo in cui viviamo.

Pietro e Filomena

“Sposi & Spose di Cristo”

+++

acquista il libro su Amazon al seguente link:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.